COMUNICATO STAMPA “I Procuratori dei calciatori non sono tutti squali” “E’ facile sparare a zero sui procuratori dei giocatori di calcio, raccontando storie di fantasia e dipingendo un mare di squali famelici di soldi e potere. La realtà dei fatti è che un conto è rappresentare campioni affermati, un altro è aiutare tanti giovani atleti a trovare una collocazione nel panorama del football internazionale”. La Sportman Procuratori Sportivi ha deciso di prendere posizione dopo le critiche alla categoria, apparse su alcuni mass media, che hanno dipinto come un mondo di lupi famelici e senza scrupoli tutta la categoria. “E’ profondamente ingiusto – afferma il procuratore Alessio Sundas – propalare notizie e concetti che gettano fango e discredito su centinaia di professionisti che hanno contribuito nel tempo a liberare i calciatori dalla tirannia delle società che decidevano acquisti e cessioni senza mai consultare i diretti interessati. Non neghiamo che ci siano personaggi che si sono arricchiti enormemente nel rappresentare campioni pluri affermati, ma non è tutto oro quello che luccica sul pianeta calcio. La Sportman Procuratori Sportivi, così come altri colleghi, cura gli interessi sopratutto di giovani atleti che cercano spazio nel football e spesso si scontrano con pregiudizi ed ostacoli di varia natura. E’ sin troppo semplice andare a trattare per conto di fenomeni, ad esempio, come Messi e Ronaldo. Si aprono le porte, si pronano i dirigenti, si viene inseguiti da pletore di sponsor. Altra storia è strappare contratti equi per calciatori di medio livello, soprattutto nelle categorie inferiori. Ecco perché come Sportman Procuratori Sportivi respingiamo al mittente le accuse di essere sfruttatori e ricattatori morali nel mondo del calcio. Non si può sparare nel mucchio, le pecore nere esistono in ogni categoria, ma non siamo tutti uguali. La Sportman Procuratori Sportivi rappresenta oltre 350 calciatori che al calcio mercato di Milano proporremo alle più importanti squadre. Ma in modo come sempre onesto e cristallino. Con l’ obiettivo di diventare la migliore azienda italiana ed europea nella gestione dell’immagine e dei contratti dei giocatori di calcio. Dalla Serie A fino alla Serie D, con una particolare attenzione al settore del calcio giovanile da tutto il mondo. Il resto sono chiacchiere e luoghi comuni da bar dello sport”. L’Ufficio stampa