Sport Man Procuratori Sportivi COMUNICATO STAMPA Il procuratore Sundas si prepara ad invadere il calcio mercato Trecento potenziali campioni, provenienti da vari angoli del mondo, invaderanno l’Ata Hotel Executive di Milano in occasione della sessione di calcio mercato estivo per la stagione 2016 – 2017. A guidare l’armata sarà il procuratore sportivo della Federazione calcio, Alessio Sundas, da anni noto nel mondo del calcio per il suo fiuto nello scovare giovani talenti ai quattro angoli del pianeta, che calerà sul tavolo della campagna acquisti veri e propri assi del pallone. Giocatori di età compresa tra i 17 ed i 23 anni saranno portati all’attenzione delle società calcistiche di Serie A, Serie B e Lega pro, nell’ambito di un progetto che prevede anche la possibilità di un connubio tra sport e sponsorizzazioni. Senza dimenticare che in momenti successivi saranno intavolati rapporti anche con le società di Serie D. “Marceremo sull’Ata Hotel – esclama Sundas – con uno stuolo di atleti che, come sempre, non mancheranno di suscitare l’attenzione degli addetti ai lavori. La storia della Sport Man Procuratori Sportivi del resto è costellata di campioni che abbiamo scoperto e lanciato nel grande calcio. Abbiamo in agenda i cartellini di 300 giocatori, provenienti dall’Africa, dal Giappone, dal Sud America e dall’Europa che possono rappresentare un prezioso investimento per le società che avranno fiuto e prontezza nel chiudere gli accordi. Teniamo a precisare che non sono calciatori catapultati in Italia dopo un semplice provino, bensì sono stati seguiti sin dalle scuole calcio dalla nostra rete di osservatori sparsa in tutti i continenti. Abbiamo visionato molti filmati, scegliendo dopo una accurata selezione soltanto coloro che potenzialmente sono pronti per il grande salto nel mondo professionistico. Una delle nostre filosofie operative infatti è quella di non mandare allo sbaraglio i giovani fino a che non sono pronti. Umanamente e sportivamente. Inoltre, abbiamo intenzione di lanciare questi atleti anche come testimonial di rinomati marchi commerciali per spalancare le porte di un futuro radioso anche fuori dal rettangolo verde. Saremo noi la vera sorpresa del calcio mercato di luglio”. L’Ufficio stampa Roma 20/05/2016

CONSULENZA LEGALE PER TUTTI I CALCIATORI CHE FANNO PARTE DI SOCIETA' PROFESSIONISTICHE O DILETTANTISTICHE OPPURE PER I CALCIATORI IN CERCA DI SQUADRA E PER TUTTE LE SOCIETA' PROFESSIONISTICHE E DILETTANTISTICHE. CALCIATORI: Per tutti coloro che non sono ancora seguiti da Procuratori oppure che per svariati motivi vogliono cambiare Procuratore, possono inviarci un messaggio in privato lasciandoci tra l'altro il numero di telefono (di uno dei genitori se minorenni) e sarete ricontattati, oppure chiamarci ad uno dei numeri riportati nella sezione "informazioni". SOCIETA' SPORTIVE La figura del Procuratore è fondamentale nel calcio di oggi, per intrattenere i rapporti con le società, con gli sponsor e per cercare sempre di migliorare la posizione dei propri assistiti. Se siete alla ricerca di calciatori con determinate caratteristiche per completare l'organico abbiamo sicuramente la soluzione che fa per Voi. Potete inviarci un messaggio in privato lasciandoci tra l'altro il numero di telefono e sarete ricontattati, oppure chiamarci ad uno dei numeri riportati nella sezione "informazioni". IL Procuratore nel calcio moderno è essenziale per le società come per i calciatori quindi affidarsi ad un'organizzazione seria e professionale come la nostra Vi permetterà di risolvere i problemi di organico con calciatori di qualità. ASSISTENZA LEGALE infine viene prestata a 360° sia agli atleti che alle Società (professionistiche e dilettantistiche)

 

Grazie a presto Alessio Sundas +393895330996

Come Diventare un Calciatore Professionista 3 Parti:Appassionarsi al Gioco Affrontare le Sfide Prepararsi a Diventare un Professionista Il calcio (noto come soccer nei Paesi d’oltreoceano[1]) è uno degli sport più famosi al mondo. I tifosi adorano guardare quello che i campioni sanno fare con la palla tra i piedi. Se vuoi diventare un calciatore professionista, dovrai avere un rapporto speciale con il pallone e dovrai passare gran parte del tempo a giocare. La passione per il gioco è la cosa più importante quando si vuole diventare un calciatore professionista, ma non è sufficiente: ci sono molti sacrifici da fare e tante sfide da affrontare. Parte 1 di 3: Appassionarsi al Gioco Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 11 Dedicati al calcio anima e corpo. Sarà la passione per il gioco a farti diventare un professionista. La passione ti farà superare i momenti negativi e le sfide che ti si pareranno davanti. Diventare un calciatore professionista deve essere un tuo desiderio personale, non un’imposizione (o magari la realizzazione di un sogno altrui). Diventare un calciatore professionista non è facile. Per farlo bisogna avere una grande passione. Dovrai dedicare tutto te stesso al calcio. Tenere il piede in due staffe non è possibile quando si vuole diventare un professionista, l’obiettivo deve essere uno e uno solo. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 22 Conosci il calcio alla perfezione. Impara più che puoi riguardo al gioco. Leggi dei libri, guarda le partite e i DVD, parla con dei calciatori professionisti. Chiedi a questi ultimi dei suggerimenti tattici e dei consigli su come avere successo nel mondo del calcio. Cerca di capire come hanno fatto i campioni a diventare quello che sono e analizza le loro giocate per comprendere qual è il loro pezzo forte. 3 Dovrai allenarti molto per diventare un buon giocatore, sia mentalmente che fisicamente. 4 Inizia a giocare fin da piccolo. Allenarsi con una squadra non è poi così importante. Gioca a calcio ogni volta che puoi con parenti e amici. Entra a far parte di una squadra giovanile tra i 5 e i 14 anni. 5 Allenati regolarmente. Partecipa il prima possibile ai raduni. Se la tua squadra organizza dei raduni o dei ritiri estivi, vacci: percepirai l’entusiasmo e la competitività degli altri giocatori. Imparerai molto, e in poco tempo. Gioca il prima possibile delle partite ufficiali. Cerca di partecipare a partite e tornei giovanili organizzati a livello scolastico, regionale e nazionale. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 36 Muoviti per gradi. Entra a far parte di una squadra scolastica o locale. L’importante è che la squadra in questione abbia un buon allenatore e che tu possa partecipare regolarmente agli allenamenti. Puoi anche frequentare una scuola calcio. Allenati di anno in anno con le giovanili, poi passa a squadre sempre più competitive e selettive. Passa dalle giovanili agli amatori, e quindi ai semi-professionisti. Procedi gradualmente, giocando di volta in volta assieme a giocatori più esperti.[2] Parte 2 di 3: Affrontare le Sfide Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 141 Allenati duramente e con costanza. Per diventare un vero professionista, è fondamentale concentrarsi sugli allenamenti. Dovrai allenarti quasi ogni giorno, indipendentemente dalle condizioni climatiche. Dovrai anche conciliare il calcio con lo studio o il lavoro (se ne hai uno part-time). Allenamento e dedizione ti permetteranno di sviluppare le tue capacità e affinare il tuo talento. Se hai un figlio che vorrebbe diventare un professionista, anche la tua dedizione dovrà essere massima. Dovrai portarlo alle partite, comprare l’attrezzatura necessaria, pagare le iscrizioni, parlare con gli allenatori, sostenerlo nei momenti difficili, ecc. Potresti anche decidere di allenare una squadra giovanile. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 42 Sii paziente. Diventare un professionista è un processo graduale, accettalo! Col tempo imparerai molto, migliorerai le tue capacità tecniche e la conoscenza del gioco, conoscerai altri appassionati, ecc. Informati sulla possibilità di partecipare a dei programmi di formazione professionale. Chiedi consiglio al tuo allenatore per avere maggiori informazioni. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 53 Valuta le tue capacità. Dopo aver giocato per un po’, prendi in esame le tue qualità. Valuta qual è il ruolo più adatto alle tue caratteristiche. Non pensare solo a te stesso, valuta in che modo le tue capacità possono essere messe a disposizione della squadra e come i tuoi punti di forza possono influenzare il gioco. Nel tuo ruolo dovrai essere il migliore, perché la concorrenza è davvero tanta. Chiedi al tuo allenatore un’opinione onesta sulle tue qualità e sui tuoi margini di miglioramento. Segui i suoi consigli per progredire e affinare il tuo talento. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 134 Cerca di essere il migliore tra i giocatori della tua categoria. Se non lo sei, pensa a come puoi migliorarti, oppure valuta la possibilità di cambiare ruolo. È in partita che dovrai dimostrare le tue qualità. Offri un rendimento costante, dovrai dare il massimo tutte le settimane, non solamente una volta ogni tanto. Se sarai il migliore in campo tutte le settimane, allora sarai sulla buona strada. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 75 Diventa un buon comunicatore. Il calcio è uno sport di squadra, e saper comunicare con i compagni è fondamentale. Dimostra di essere un buon comunicatore. Esprimiti in modo chiaro e sii educato. Quando sei in campo, evita comportamenti scorretti o fuori dalle righe e metti in evidenza il tuo spirito di squadra. Un giocatore che pensa solo a se stesso e non sa comunicare con gli altri è dannoso per la squadra e non farà molta strada. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 66 Mantieniti in forma. Avere una buona preparazione a livello fisico è fondamentale, nel calcio moderno. Allenati regolarmente e segui una dieta sana. Evita cibi e bevande che possono influire negativamente sulle tue prestazioni, così come l’alcol. Dormi a sufficienza. Impara a evitare gli infortuni (avere una buona tecnica di base è importante, in questo senso), e cura la fase di riscaldamento prima di entrare in campo. Parte 3 di 3: Prepararsi a Diventare un Professionista 1 Allenati individualmente. Se non giochi in una squadra, allenati da solo o con amici e familiari. Cerca di giocare con persone più grandi di te. Proponiti sempre di migliorare le tue doti tecniche e allenati molto col pallone (quello che fai con la palla tra i piedi dovrà riuscirti del tutto naturale) .[3] Lavora sui tuoi punti deboli, cerca di migliorare sotto tutti i punti di vista e impara ad adattarti alle situazioni difficili. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 82 Sii forte dal punto di vista mentale. Nella vita di un calciatore professionista non ci sono certezze: il rischio di infortunarsi è sempre dietro l’angolo, i contratti sono a breve termine e la carriera finisce relativamente presto. Tutto questo è mentalmente sfiancante e può creare profonde incertezze. [4] Se si arriva ad alti livelli, la pressione dei media può diventare insostenibile. Questi fattori possono influire negativamente su un giocatore di calcio e portarlo addirittura alla depressione. Se senti di non poter reggere la pressione, rivolgiti a un buono psicologo dello sport per imparare delle tecniche che ti aiutino ad affrontare le situazioni più difficili. Ricorda che è molto meglio parlare con una persona fidata che sopprimere le proprie angosce. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 93 Scopri in che modo può aiutarti la tua squadra. La tua squadra potrebbe essere affiliata a una squadra professionistica e proporti per dei provini.[5]. Partecipa ai provini più importanti: sfrutta queste occasioni per conoscere nuove persone, scambiare opinioni e ricevere consigli. Informati se la tua squadra invita degli osservatori a visionare le partite. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 104 Sii consapevole di cosa valuta un osservatore. Un osservatore può presentarsi in ogni momento per farsi un’idea della tua squadra. Il suo scopo sarà di valutare non solo gli aspetti tecnici, ma anche l’atteggiamento di ogni giocatore. Valuterà il “personaggio”, oltre al talento.[6] Per fare una buona impressione, fai emergere il tuo spirito di squadra aiutando i compagni in ogni occasione. Dimostrati ambizioso e sii competitivo senza essere sleale. Dovrai dimostrare di saper mantenere la calma e rimanere concentrato anche sotto pressione. Dai sempre il massimo, non puoi mai sapere chi siede in tribuna. Immagine titolata Become a Professional Soccer Player Step 115 Sii pronto ad affrontare eventuali trasferimenti. Le squadre e gli agenti si aspettano che tu sia pronto ad assecondare i loro voleri. È possibile che ti chiedano di trasferirti e di mettere in secondo piano la tua vita privata, con tutte le conseguenze che un trasferimento comporta. Sii preparato a una richiesta del genere e rimani concentrato sul calcio. Prima di trasferirti considera: quanto giocherai, se conosci la lingua del Paese di destinazione, se la paga è adeguata, se la squadra in cui giocherai ha una buona reputazione, quali saranno le cure mediche in caso di infortunio.[7] Consigli Non avere paura di nulla. Non lasciare che i pensieri negativi influiscano sul tuo modo di giocare, dribbla e calcia come se stessi giocando con un amico (e volessi batterlo, ovviamente). Cerca di migliorarti dove sei debole, anche in campo. Passa e calcia di sinistro, se sei destro (o viceversa, se sei mancino). Essere mancini è un grande vantaggio, perché risulta più difficile per gli avversari contrastarti. Non arrenderti mai. Spesso le valutazioni sono soggettive, un certo allenatore potrebbe non ritenerti all’altezza, mentre un altro potrebbe pensare che sei un eccellente giocatore. Forse ti serve solo un allenatore che creda in te. Durante il gioco, rimani concentrato e pensa solamente al calcio. Per pensare ad altro e discutere di altre cose, ci sono altri momenti. In rete esistono dei database di giocatori dove è possibile registrarsi. Registrandoti su un sito del genere, potrai far sì che gli addetti ai lavori si mettano in contatto con te. Usa un motore di ricerca e digita \"online football recruiting\". Condividi le tue speranze e la tua passione con famiglia e amici: ti aiuterà ad allenarti meglio. Se sei giovane, gli osservatori vorranno incontrare la tua famiglia per farsi un’idea dell’ambiente in cui sei cresciuto. Se il calcio è la tua grande passione, diventa un professionista. Tutto è possibile nella vita. Non farti condizionare troppo dal fatto di aver iniziato tardi: molti atleti professionisti cominciano a dedicarsi allo sport che amano solamente alle superiori. La cosa più importante è non arrendersi mai. Dedicati anima e corpo alla causa alla quale ti sei votato. Lavorare con impegno dà sempre i suoi frutti. Se credi fermamente in quello che fai, raggiungerai risultati incredibili. Perché i sogni si realizzino, è necessario impegnarsi seriamente nella vita di tutti i giorni. Non arrenderti mai! Avvertenze Stai lontano da alcool e droga, creeranno dipendenza e peggioreranno inevitabilmente le tue prestazioni. Gli infortuni sono una realtà da tenere in considerazione per ogni sportivo. Fai del tuo meglio per evitarli, ma impara anche ad accettarli. Stipula delle assicurazioni adeguate e sappi che gli avversari non andranno troppo per il sottile quando si tratterà di contrastarti.

Fare il calciatore professionista è una delle ambizioni più popolari tra i giovanotti di molti paesi del nostro pazzo mondo. Il caso più eclatante è sicuramente il Brasile, in cui il sogno di 10 bambini su 10 è diventare attaccante di qualche squadra di calcio europea. Tutti questi bambini – per evidenti ragioni anagrafiche – non sono abituati a porsi troppi problemi relativamente alle proprie aspirazioni. E anche tu, caro lettore, quando incontri in via Montenapoleone a Milano Mario Rossi (nome di fantasia) sulla sua Ferrari XY10 (nome di fantasia) in compagnia di Raffaella Fico (nome di fantasia) inizi a fantasticare su quanto sarebbe migliore la tua vita se al volante di quella XY10 ci fossi tu, senza pensare come sia davvero la vita di Mario Rossi, lontano dai riflettori. Mario Rossi infatti non può fare una serie di cose che tu svolgi abitualmente nel quotidiano (o quasi) e che ti vado immediatamente ad elencare, sperando di interrompere l’ulcera invidiosa che ti sta divorando lo stomaco. Ecco le cose che i calciatori non possono fare. Andare in moto/motorino calciatori in moto Hai mai visto un calciatore famoso in moto? Non credo proprio. Le motociclette, come dice sempre tua madre, sono pericolose, e i calciatori non possono rischiare di farsi male mentre fanno le sgumme sul pavé. Praticare altri sport calciatori che praticano altri sport Stesso discorso delle motociclette. Se un calciatore si fa male mentre stava giocando con gli amici a baseball finisce in guai seri, la dirigenza si arrabbia e gli fa pagare una multa salata. Anche il calcio stesso è vietato, se praticato fuori dal contesto agonistico. Drogarsi calciatori e droga In questo caso ci sono addirittura due controindicazioni: la droga fa male alla salute, e i calciatori devono essere sempre in forma. In secondo luogo ci sono i test antidoping, quindi drogandosi metterebbero a rischio la carriera e danneggerebbero il club. Fare un mese consecutivo di vacanza calciatori in vacanza Le vacanze dei calciatori sono stabilite a seconda degli impegni di squadra. Quindi le tempistiche sono decise dalla società compatibilmente con il campionato, la nazionale, le amichevoli, i tornei estivi, la preparazione atletica, eccetera eccetera. Ingrassare a dismisura calciatori grassi Ad eccezione di casi particolari – come Antonio Cassano – un calciatore non è padrone della propria forma fisica. Un amico mi ha raccontato che un tale di sua conoscenza veniva multato dalla società 500€ per ogni mezzo chilo che ingrassava. Fare outing tifosi omofobi I calciatori non sono nemmeno liberi di esternare le proprie preferenze sessuali, perché i tifosi ignoranti, gli altri calciatori ignoranti e la gente ignorante potrebbero rendergli la vita difficile. Scegliere i propri vestiti sponsor calcio Nel mondo del calcio la questione dello sponsor è una faccenda piuttosto seria. Un calciatore non può scegliere con leggerezza il suo outfit per una serata, una scarpetta sbagliata potrebbe costargli molto caro. Licenziarsi calciatori che non possono licenziarsi Andare dal proprio capo sbattendo le porte e sbraitando come un maniaco per dare le dimissioni è un privilegio che i calciatori, nella maggior parte dei casi, non hanno. Esistono clausole di rescissione e altre beghe burocratiche che sostanzialmente servono per tenere in ostaggio i giocatori. Sei ancora invidioso di Mario Rossi?

 

UN PROCURATORE ITALIANO IL PIù BEL PROCURATORE DEL MONDO IL SUO NOME ?  NEW WORK TIMES