Cari italiani, se in questo momento stiamo affrontando il COVID-19 ed i collaboratori della Sport Man stanno lavorando da casa, non vuol dire che non si possa organizzare il lavoro acquisendo schede tecniche, guardando video, cercando allenatori, per quando tutto tornerà alla normalità. Non stiamo commettendo nessun illecito a lavorare, ognuno è libero di mandare o meno il proprio materiale. Ritengo che se qualcuno non condivide una richiesta scritta su un post o il fatto che si continui con il nostro lavoro, non tange nessuno, perché si debba insultare le persone? Ricordiamoci che ognuno di noi lavora, io ho dei collaboratori e dei dipendenti che non posso e non voglio licenziare, ho delle spese in quanto sono un professionista ed imprenditore, ci sono le tasse da pagare (se non ora, nei prossimi mesi), i commercialisti, affitti, consulenti e quant’altro. #andratuttobene è lo slogan del momento, il Presidente Conte ha detto “Fermiamoci oggi per correre più veloci domani” noi ci siamo fermati, attivando lo smart working ma siccome vogliamo correre più veloci domani, gettiamo le basi per farlo ed i calciatori che entreranno a far parte della nostra grande squadra ne saranno i testimoni. Non vogliamo ricevere lamentele dai nostri clienti e stiamo dando il massimo anche in questo periodo duro e preoccupante. Quando tutto finirà, ci saranno due gruppi di persone: chi si è dato da fare e ripartirà alla grande, e chi non ha fatto altro che lamentarsi e criticare gli altri, ebbene, mi dispiacerà per loro.