Numerosi sono le opportunità che sta dando il campionato americano di calcio, la mitica MLS.

Da qualche tempo sta facendo la fortuna dei giocatori europei di fine carriera e uno dei primi manager a intravedere una miniero d’oro è stato il player’s agent Alessio Sundas.

La Sport Man, del general manager Sundas, sta cercando di creare un ponte tra i due continenti sotto molteplici aspetti.

Dall’Europa verso l’America abbiamo, i top player che a fine carriera vogliono chiudere regalando spettacolo e passione ai tifosi americani; i giovani europei che hanno tanta tecnica ma peccano di forza fisica possono trovare negli allenatori USA dei grandi maestri e migliorare sotto l’aspetto muscolare e fisico; dall’altra parte avremo i giovani americani con tanta forza fisica ma poca tecnica che dovranno allenarsi in Europa per acquisirla e poi mirare ai grandi club.

Insomma un grande mercato che vede nel procuratore sportivo Alessio Sundas un  maestro e precursore.

 

È tempo di Roland Garros, uno dei tornei più prestigiosi al mondo e la Sport Man del general manager Alessio Sundas è a fianco dei tennisti di tutto il mondo per realizzare il sogno: giocare a tennis nei grandi palcoscenici internazionali.

La Sport Man, con il proprio staff di persone altamente qualificate, è al fianco dei giovani atleti per seguirli in tutto il loro percorso in questo affascinante sport.

Sundas e i suoi collaboratori prepareranno un composit da mandare alle aziende sponsor che investano nel tennista così da poter crescere ed avanzare in carriera con vittorie e buone prestazioni.

La Sport Man del manager Alessio Sundas è tra le poche agenzie italiane che credono ancora nei giovani e alimenta i loro sogni con risultati concreti.

 

Il general manager Alessio Sundas della Sport Man, agenzia calciatori, è stato il primo a credere nel calcio americano.

In particolare, Sundas vede come sviluppo dei giovani americani, molto forti fisicamente, uno sbocco su cui investire da parte dei club europei.

Allo stesso tempo, crede che il campionato americano sia un’ottima conclusine di carriera per tutti quei top player che vogliono regalare spettacolo senza eccessive pressioni.

Ormai il calcio maschile sta conquistando l’America e i numerosi campioni che giocano in MLS ne è la dimostrazione.

Ancora una volta il player’s agent Alessio Sundas ha visto bene.

 

A poche ore dalle frasi rilasciate da Bach, numero uno del Comitato Internazionale Olimpico dove si scaglia prepotentemente contro il Ministro Spadafora e contro la riforma dello sport voluto da questo Governo, la UAFA, associazione dei procuratori sportivi iscritti durante la deregulation, si schiera a favore del CIO.

“Questo Governo sta cercando di bypassare la Carta Olimpica ed interferire sulla gestione dello Sport, cosa MAI accaduta dal dopoguerra ad oggi” così il presidente della UAFA, Alessio Sundas che aggiunge “la UAFA sta cercando in tutti i modi di contrastare questo abuso da parte del legislatore e lo sta facendo fin dall’inizio, dopo la regolamentazione dei procuratori sportivi che ha cancellato la deregulation voluta dalla FIFA. Quella è stata solo la prima mossa dello scempio che si vuole fare e il CIO ci sta dando ragione. È ora di dire BASTA ad un Governo che non rispetta le regole a danno della libertà e della non ingerenza della politica nelle regole dello sport”.

Si prospetta un autunno rigido tra battaglie legali contro le istituzioni per il risarcimento dei danni che la figura dei procuratori sportivi chiederanno, sia del clima teso dopo le dichiarazioni del CIO contro la riforma voluta dal Ministro Spadafora.

La Sport Man del general manager Alessio Sundas è stato tra i primi a credere nel calcio femminile in Italia ed è una delle agenzie che più di ogni altre ha portato il messaggio di uguaglianza e professionalità nel settore.

Il player’s agent Alessio Sundas è stato l’artefice di importanti operazioni, tra tutte quella che ha portato la fortissima Andressa Alves dal Barcellona alla Roma.

La fuoriclasse brasiliana è stata tra le operazioni più costose nel calcio femminile italiano ma è solo l’inizio.

Il procuratore sportivo Sundas è intenzionato a portare le più forti calciatrici americane in Italia e viceversa in modo che il movimento possa acquisire quelle capacità che solo le giocatrici più forti al mondo possono dare.